Tutti i “no” che dovresti dire… (anche se a volte non ci riesci!)


 

Image

 

Qualche giorno addietro sul sito di Riccardo Esposito ho trovato questo piccolo ma delizioso post sui famosi “NO” che devi dire. Preciso che Riccardo si occupa di Social Media, pertanto mi trovo spesso a leggere o  retwettare i suoi pezzi, che sono semplici ma efficaci ( e che ovviamente vi consiglio di seguire!). E’ proprio dal post sopracitato che nasce la mia riflessione di oggi.. Se è vero che ci sono dei “No” da dover dire quando si lavora .. quali sono i “no” che bisognerebbe dire nella vita di coppia? E nelle relazioni? E nell’amicizia? Io ne elenco un paio.. siamo curiosi di scoprire i vostri!

  1. NO alle sanguisughe di positività. Nella mia vita ho scoperto che esistono  persone che  “succhiano” via l’energia. Si alzano perennemente scontente al mattino, e con il loro cattivo umore, i mugugni, le depressioni immotivate, riescono a distruggere anche il karma più roseo. Se qualcuno fra i tuoi conoscenti è così faglielo notare. Se poi non cambia, defilarsi e cercare aria più salubre non è un reato.
  2. NO agli uomini eccessivamente possessivi e/o gelosi e soprattutto NO agli uomini violenti e maneschi. Non mi stancherò mai di ripeterlo abbastanza: nessuno hai il diritto di umiliare o picchiare una donna. E chiunque lo faccia merita il bando dalla società civile.
  3. NO alle amiche che ” ci vediamo per un caffè”… e intanto passano una decina d’anni. Per il 90% delle cose volere è potere, e al giorno d’oggi la scusa delle distanze o della mancanza di tempo non esiste, se a quella persona ci tieni sul serio. Le mail e gli sms hanno un costo ridicolo, pertanto, non fatevi infinocchiare dal “prima o poi ci becchiamo!”.
  4. NO agli uomini modello Houdini, ovvero quelli che ci esci una sera e poi spariscono per il resto della vita, salvo spuntare fuori a comodo. Poco sinceri e poco eleganti. E soprattutto: molto poco uomini! 
  5. NO al volere essere a tutti i costi quello che non siamo.NO a chi si spaccia per pittore quando in realtà è un imbianchino. NO a chi non parla perché si tiene le cose per sé e soprattutto  

 NO a chi è intenzionato a distruggere il tuo lavoro, la tua felicità o il mondo intorno a te

con un’insana dose di malevola invidia.

 

 

 Ricordatevi che  What goes around comes around.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

8 risposte a Tutti i “no” che dovresti dire… (anche se a volte non ci riesci!)

  1. nina ha detto:

    Posso solo affermare che è tutto vero..Pensa che io ho dei parenti così sanguisughe di energia…Non so come fare per evitarli!

  2. samantagiambarresi ha detto:

    Perfettamente d’accordo soprattutto con il primo punto: vi sono persone che ti stanno vicino, che dicono di essere tue amiche e infondono negatività. Di solito sono persone che, quando allenti la presa, spariscono perchè si sentono tradite, perchè, nella loro negatività, tu sei la negativa!

    • @Samanta io più che di persone di questo tipo ho incontrato persone ” peso morto”.. cioè gente che nella vita pretendeva di essere spinta in ogni cosa che faceva! Questo mi portava a pianificare, sostenere e spesso fare la parte della persona “forte”.. Anni dopo mi sono sentita dire che “volevo comandare e primeggiare”. .. Per la serie.. Vai a fare la buona samaritana!!!

  3. No a chi non conversa. No a chi non ascolta. No a chi non si prende cura del suo interlocutore.

  4. Pingback: Tutti i NO che bisognerebbe dire oggi | vitadafreelance

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...