Se Lui ti dice “Saremo in tre” ma non sei incinta (ovvero l’amore ai tempi della matematica).


Image

Non sta parlando del pranzo domenicale con la sua adorata mammina. Non sta parlando del vostro futuro matrimonio. No, hai capito benissimo. Quello che la tua  dolce metà ti sta proponendo è una formula matematica per la quale tu, da proprietaria del 51%delle azioni diventi socia/o alla pari con una sparuta quota del 33%. O meglio, rientri in una cosiddetta formazione di triumvirato, o triumfemminato, a seconda. Tu, che fino a ieri consideravi Trium come l’iniziale di una ben nota marca di reggiseni. Insomma, hai capito no? Il tuo tipo/a vuole fare le cose zozze. Ma con te ed un’altra/o.

I modi di reagire a questa cosa sono i più disparati e disperati. Se anche tu sei del partito del QuiQuoQua, del Bianco Nero Grigio, del Three is a magic number, e la cosa ti sta bene, sono fuochi d’artificio, scintille, e petardi che nemmeno il veglione di Capodanno. Se la cosa ti puzza (e non sono le sue ascelle!) forse è il caso di fare un passettino indietro e analizzare lo stato della vostra relazione con un report. Stile insight di Facebook, o quotazioni della borsa. Se a fine della relazione ti sei accorta che gli ultimi due mesi a letto sono stati eccitanti quanto una puntata di Amici di Maria de Filippi allora puoi comprendere le richieste del tuo partner ed eventualmente decidere.  Puoi  lanciarti nella situazione senza false illusioni, cercare un momento di svago disinibitorio, o puoi tastare il polso della tua vita di coppia e dichiarare il rigor mortis. In ogni caso la scelta che prenderai non dovrai scontarla a vita e, perché no, potrebbe essere anche una rivelazione sui tuoi sentimenti riguardo te e l’altro/a.

Io personalmente appartengo al partito per il quale alla suddetta frase seguono cento colpi di sciabola allo specchio, giusto per farti pelo e contropelo, e poi nell’ordine trapasso e tumulazione (a mie spese, s’il vous plait, perché la mia famiglia è nel mercato della morte, ma quella è un’altra storia). Si insomma… la condivisione è una cosa che mi può anche star bene, ma solo su Facebook. Se lui mi dicesse “saremo in tre” io risponderei  “ti spezzo in due”.  Anche perché a me la matematica non è mai piaciuta.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Se Lui ti dice “Saremo in tre” ma non sei incinta (ovvero l’amore ai tempi della matematica).

  1. nina ha detto:

    Credo di appartenere anch’io al tuo partito…Penso tuttavia che per fare cose del genere non bisogna essere coinvolti emotivamente: come dire “da single è meglio”…(per certe cose)

  2. Nymphea ha detto:

    prova…puo’ essere che poi ti piace 🙂

  3. samantagiambarresi ha detto:

    Io non riesco a immaginare una cosa del genere tra me mio marito e altro/a… Eppure ho tanta fantasia 🙂

  4. icittadiniprimaditutto ha detto:

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...