Sempre tenendo fermo questo cuore (che ben sapevo amava una chimera!)


Da due giorni mi gira in testa questa poesia. Stefania e io condividevamo l’amore incondizionato per La Signora dei Navigli Alda Merini. Oggi la leggo.. e ogni volta, soprattutto nell’ultima frase, l’amarezza mi prende come un groppo alla gola perché mi sembra quasi che l’abbia scritta Stefania dopo il suo feroce assassinio. E’ dolce, malinconica e triste. Un delicato addio ad un amore sognato ma anche utopistico. Ognuno di noi ha vissuto una situazione simile a quella descritta in questi pochi versi.

So che forse dovrei tornare a scrivere qualcosa di “più leggero”. Ma come si fa a ritornare all’allegria?

Ho conosciuto in te le meraviglie  
meraviglie d’amore sì scoperte  
che parevano a me delle conchiglie  
ove odoravo il mare e le deserte  
spiagge corrive e lì dentro l’amore  mi son persa come alla bufera  
sempre tenendo fermo questo cuore  
che (ben sapevo) amava una chimera.

(Alda Merini da “Le rime petrose”)

 

Questa voce è stata pubblicata in Attualità Media & Società e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Sempre tenendo fermo questo cuore (che ben sapevo amava una chimera!)

  1. icittadiniprimaditutto ha detto:

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

  2. Harielle ha detto:

    Si adatta benissimo anche a me, questa poesia, e in questo momento.
    Un caro saluto da
    Harielle

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...