Io vado per (non tornare).


E’ passato un po’ di temo dall’ultimo post. Cosa ho fatto intanto? Ho ripreso la valigia, ci ho messo dentro lo stretto indispensabile e sono tornata a Milano, dove un po’ mi sento a casa pur sapendo che non è casa mia.

Non ho salutato nemmeno gli amici. E quando qualcuno mi chiede “ma perché non sei passata almeno a dirmi arrivederci?!” rispondo ” Vado a Milano, non in Vietnam!”.

Ogni tanto, tipo stasera, qualcuno mi fa domande del genere ” Ma tu torneresti in Sicilia?”. La risposta è sempre pesante, meditata, condita di tanti “se, ma, dipende..” . Non è facile per me trovare una frase adeguata. A volte vorrei, davvero, prendere un aereo e decidere di vivere vicino al mare. Ma è anche vero che tornare indietro per non dare niente alla terra dove sono nata sarebbe un’ulteriore colpo al cuore.

Quindi ho deciso: io vado per non tornare. Per non tornare con meno idee ma per portare innovazione. Per trasmettere la creatività, la fantasia e la passione del popolo di cui faccio parte. Vado perché un giorno possa essere fiera del fatto di aver portato al luogo dal cui vengo, progetti, sogni, speranze e magari una via diversa per il futuro.

 

Questa voce è stata pubblicata in Robaccia che scrivo e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Io vado per (non tornare).

  1. concetta ha detto:

    Bel post,Siciliana doc,sono orgogliosa si sentir parlare bene della nostra terra,che tu possa veramente portare innovazioni a questa meravigliosa terra.
    Concetta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...